Carta d’identità dell’istruttrice socia

L’istruttrice SOCIA ha, in quanto tale, diritti e doveri nei confronti della stessa associazione.
L’associazione ha uno spazio vetrina sul sito dove le istruttrici possono pubblicizzare date e luoghi dei loro incontri informativi e corsi. Attraverso la casella di posta associazione@portareipiccoli.org risponde ad alcune richieste dei genitori e li mette in contatto con l’istruttrice PIP ® socia più vicina.
L’istruttrice socia può utilizzare il logo dell’associazione (immagine + denominazione PIP senza ®) per gli INCONTRI INFORMATIVI GRATUITI (vedi finalità dello statuto) NON per i corsi che in quanto tali non possono essere promossi dall’associazione.

Doveri

L’istruttrice socia, sia che operi indipendentemente, sia che operi a nome dell’associazione, è tenuta ad attenersi ai requisiti condivisi, cioè agli obiettivi, alla metodologia d’intervento e ai valori di base.
L’aderenza all’associazione anziché “passiva” sarà critico-costruttiva, in un’ottica di continua crescita nel confronto e nella condivisione. La partecipazione alla vita associativa avverrà per ciascuna secondo le proprie possibilità e tempi.
Compito delle istruttrici socie è perseguire gli scopi associativi (divulgazione e promozione di una cultura del portare di qualità) attraverso gli incontri informativi gratuiti.

Le istruttrici socie devono:

Utilizzare la dicitura Istruttrici Portare i Piccoli® per i corsi a pagamento che vengono svolti in libera professione (non a nome dell’associazione culturale). Questo perché l’associazione non ha impronta commerciale, bensì di volontariato.

I corsi per genitori dell’istruttrice socia prevedono:

Tariffa minima di 30 euro ad incontro (in gruppo)
Strutturazione condivisa di corsi (A – preB – B), incontri informativi, consulenze individuali, corsi mei tai e altri supporti.

Nelle nostre attività poniamo particolare attenzione

  • Alla specificità di ogni singola relazione genitore-bambino, ascoltando e rispettando i rispettivi bisogni.
  • Alla strutturazione dei corsi (A- preB – B – incontri/consulenze individuali).
  • All’età del portato (si inizia a portare da 1 mese a 12 mesi del bambino).
  • Al numero di partecipanti (max 5-6 bambini per corso).
  • All’importanza dell’accompagnamento diretto (= NO on line) strutturato in più incontri.
  • AL NON fare corsi in gravidanza (poiché si lavora sulla relazione e non solo sulla tecnica e per evitare di creare false aspettative).
  • Alla qualità dei supporti, dei materiali e delle norme con cui sono realizzati e al rispetto del lavoratore che li ha prodotti.
  • All’affidabilità delle tecniche utilizzate, che devono rispondere a severi criteri fisiologici ed ergonomici per essere considerate adatte e sicure e che prima di essere insegnate devono essere approvate dal gruppo soci.
  • Al mostrare la posizione culla (ormai non più utilizzata) solo in casi particolari e per accompagnare il genitore alla posizione davanti.

Indicazioni per gli altri supporti:

  • Elastica solo con triplo sostegno: fino a max 7kg se adeguate (double jersey), max 5kg se single jersey.
  • Elastica solo davanti.
  • Ring solo fianco.
  • Tubolare solo fianco e posizione verticale.
  • Marsupi ergonomici (dai 3-4 mesi) NON prima, nemmeno con riduttore.
  • Mei Tai dai 3-4 mesi.
  • NO fronte mondo per tutti i supporti.

La pubblicazione sulla pagina Facebook dell’associazione degli eventi relativi a incontri informativi gratuiti può essere fatta sia a nome dell’associazione sia col proprio profilo personale, mentre i corsi organizzati dalle singole istruttrici vanno pubblicati su Facebook con il proprio profilo, e non con quello dell’associazione, ma possono essere condivisi sulla pagina!

Torna su